Blog Single

Leasing Nautico
13.07.15

                                       Leasing nautico

Il leasing è un contratto di finanziamento con cui la società di leasing (concedente) mette a disposizione del proprio cliente (utilizzatore) un bene mobile o immobile per l’esercizio della propria attività professionale o imprenditoriale, dietro il pagamento di un canone periodico. I vantaggi del Leasing possono variare a secondo del tipo di bene che si finanzia e del tipo di contratto. Alcuni dei vantaggi sono:

La possibilità di finanziare l’intero valore del bene (IVA compresa);

la possibilità di personalizzazione del contratto, concordando, in una certa misura, l’anticipo, il riscatto e il numero delle rate; il pagamento dell’IVA viene frazionato, perché l’IVA viene incorporata nei canoni periodici; il Leasing consente un ammortamento spesso accelerato rispetto ai normali tempi previsti dal fisco. Il leasing nautico è una formula di contratto di Leasing Finanziario per finanziare l’acquisto di imbarcazioni nuove od anche usate.

 

IL CODICE DELLA NAUTICA DA DIPORTO

Il Codice della Nautica da Diporto (D.Lgs. 18 luglio 2005, n. 171), in

vigore dal 15 settembre 2005, ha portato una serie di innovazioni volte

a rivedere e a snellire le procedure esistenti, oltre a riorganizzare la

normativa in un unico testo.

Di seguito riportiamo le innovazioni più importanti.

Distinzione delle unità da diporto in base al loro diverso uso:

  • unità da diporto per uso diportistico, se utilizzate per una

navigazione in acque marittime o interne a scopi sportivi o ricreativi

e senza fini di lucro

  • unità da diporto per uso commerciale, se utilizzate per fini di lucro:

– come oggetto di contratti di locazione e di noleggio

– per l’insegnamento professionale della navigazione da diporto

– come unità appoggio da centri di immersione e di addestramento

subacqueo per i praticanti immersioni subacquee a scopo sportivo

o ricreativo.

La distinzione tra uso diportistico ed uso commerciale dei mezzi di

navigazione consente di stabilire il regime applicabile da un punto di

vista civilistico, amministrativo e fiscale.

 

 

NATANTE

lunghezza scafo fino a 10,00 metri

IMBARCAZIONE

lunghezza scafo da 10,01 a 24,00 metri

NAVE

lunghezza scafo da 24,00 metri

 

Le imbarcazioni da diporto hanno dei limiti alla navigazione?

I limiti di navigazione delle imbarcazioni da diporto sono riportati sulla

licenza di navigazione:

  • con marcatura CE, dipendono dalla categoria di progettazione e non

sono espresse in miglia, ma in base alle condizioni meteo-marine cui

fa riferimento la «marcatura CE»1

  • senza marcatura CE, entro 6 miglia o senza alcun limite dalla costa.

Unità da diporto – IMBARCAZIONI LIMITI

imbarcazioni non marcate CE 6 miglia o senza limite (*)

unità con marchio CE cat. A senza alcun limite

unità con marchio CE cat. B forza del vento fino a 8 Beaufort e altezza significativa onde fino a 4

  1. (mare agitato) (**)

unità con marchio CE cat. C forza del vento fino a 6 Beaufort e altezza significativa onde fino a 2

  1. (mare molto mosso) (**)

unità con marchio CE cat. D forza del vento fino a 4 Beaufort e altezza significativa onde fino a

0,3 mt. (**)

(*) Secondo le caratteristiche di costruzione e lo stato di navigabilità (il limite è riportato sulla licenza di

navigazione)

(**) Non sono previsti limiti di navigazione espressi in miglia di distanza dalla costa

 

Il meccanismo della c.d. IVA forfetaria

Il leasing nautico italiano prevede l’applicazione dell’aliquota IVA sempre

in via ordinaria (22%); il meccanismo della c.d. IVA forfetaria,

applicabile solo nei confronti di committenti soggetti non passivi IVA,

prevede la riduzione della base imponibile, ossia dell’importo del canone

di leasing su cui si applica l’IVA ordinaria. Ne consegue quindi una

riduzione del carico effettivo dell’IVA.

La forfetizzazione indicata nella seguente tabella  riporta la

percentuale del canone soggetta ad IVA nonché il carico fiscale effettivo

dell’IVA sui canoni per ciascun tipo di unità da diporto.

Prospetto di sintesi per la forfetizzazione del carico fiscale per tipo di

unità

 

propulsione             lunghezza      imponibile iva      carico fiscale 22%

 

motore o vela            >24 mt                        30%                       6,60%

unità vela            tra 20,01/24 mt              40%                       8,48%

unità motore          tra 16,01/24 mt           40%                      8,48%

unità vela            tra 10,01/20 mt              50%                      11%

unità motore          tra 12,01/16 mt           50%                      11%

unità vela            fino a 10 mt                     60%                       13,20%

unità motore          tra 7,51/12 mt            60%                       13,20%

unità motore          fino a 7,50 mt              90%                       19,80

l’aliquota IVA da applicare al riscatto finale è sempre pari al 22%

persona fisica , anche se esercita un’attività d’impresa , un’arte o professione che effettua l’acquisto dell’unità da diporto, per il proprio uso personale,  con risorse proprie o con altro strumento bancario (ad. es. finanziamento chirografario) dovrà pagare l’aliquota piena dell’IVA ( sosterrà in tal caso ,a tutti gli effetti, un maggiore costo )

 

YACHT EXCELLENCE PROPONE I MIGLIORI LEASING SUL MERCATO ITALIANI E FRANCESI